Sintomi Dell’artrite: La malattia che non sapevi di avere

Sintomi Artrite

Fa caldo e ti stai godendo una tipica giornata di Luglio all’ombra del tuo gazebo.

Il corpo è disteso da alcune ore e, quando il sole è calato e la temperatura diminuita, decidi finalmente di alzarti… ma quando lo fai, avverti un fortissimo dolore alle ginocchia e senti un gran calore.

Avverti le tue gambe improvvisamente pesanti e soprattutto doloranti.

Colpa delle tante ore passate sdraiati?

Forse.
Ma in molti altri casi invece si potrebbe soffrire di problematiche legate alle articolazioni che, in mancanza di prevenzione consapevole, possono portare a peggioramenti improvvisi.

Ecco che in questi casi si parla di artrite.

Che cos’è l’artrite?

Il nome “artrite” indica letteralmente una “articolazione dolorante”, e fa parte della più ampia categoria delle malattie reumatiche.

Una volta consolidata, può provocare infiammazione a livello articolare, e spesso essere accompagnata da gonfiori e arrossamenti.

Un’altra conseguenza poco piacevole è il possibile aumento della temperatura, molto simile agli stati febbrili, e dolori che comportano irrigidimento e perdita di funzionalità.

E’ una malattia spesso sottovalutata ma può presentarsi in molte forme differenti: infatti all’attivo se ne contano circa 100 tipologie diverse, classificate per condizioni, gravità, parti del corpo affette, e fascia di età.

Le più comuni

Osteoartrite: meglio conosciuta come artrosi, è la forma più comune nelle persone di età avanzata.

Colpisce per lo più le donne, soprattutto dopo i 45 anni.

Caratterizzata da un’alterazione degenerativa della cartilagine articolare, coinvolge mani, collo, fondoschiena e le parti soggette al peso del corpo, come piedi, fianchi e ginocchia.

Artrite reumatoide: riguarda le articolazioni ma anche alcuni tessuti come quelli polmonari e oculari.

E’ una malattia autoimmune e i suoi sintomi più frequenti sono stanchezza e disagio, legato alla sensazione di sentirsi febbricitanti.

Può colpire a tutte le età, con maggior possibilità nell’età adulta. Il numero di donne affette è quasi due volte superiore a quello degli uomini.

Gotta: si manifesta per lo più con attacchi notturni, o conseguentemente al consumo di alcool e droghe o, in altri casi, causata da malattie pre-esistenti.

La sua causa risiede nell’accumulo di cristalli di acido urico nei tessuti connettivi che si trovano nelle articolazioni, pertanto la gotta si presenta come un’infiammazione delle articolazioni e conseguente gonfiore, il quale causa forti dolori.

Ne risentono maggiormente gli uomini, prevalentemente tra i 40 e i 50 anni.

Artrite reumatoide giovanile: una forma di artrite piuttosto dolorosa che colpisce esclusivamente i bambini, ed è causa di irrigidimento, gonfiore e perdita delle funzioni naturali di deambulazione.

Si presenta con episodi di febbre e può colpire diverse parti del corpo.

Fibromialgia: una malattia che si manifesta in muscoli e tendini, causa di dolori e irrigidimento, soprattutto su collo, fianchi, spalle e colonna vertebrale.

Sono soggetti alla patologia tutti i tessuti che supportano ossa e articolazioni.

Lupus sistemico eritematoso: una forma di artrite forse meno nota, caratterizzata da infiammazione delle articolazioni.

E’ una malattia autoimmune e coinvolge in taluni casi reni, cervello, cuore, pelle, polmoni e vasi sanguigni.

Esistono molte altre tipologie di artriti, meno note e fortunatamente meno consuete tra le possibili patologie umane.

Le varianti presentano, tuttavia, alcuni sintomi comuni, che solitamente sono riconducibili a stanchezza, gonfiore degli arti, spossatezza… e talvolta ad una serie di aspetti psicologici non meno importanti: stress, mancanza di vitalità, isolamento, rabbia e in alcuni casi depressione.

Le cause dell’artrite, genericamente parlando, non sono ancora completamente note.

Le ricerche condotte sulle malattie reumatiche hanno delineato alcuni tra i maggiori fattori scatenanti, tra i principali vi sono fattori genetici, l’età, il sesso, e fattori ormonali di diversa natura.

Altri, se tenuti sotto controllo, potrebbero invece favorire una buona prevenzione o, caso contrario, essere un buon rimedio per soggetti già affetti. In questo caso si parla di sovrappeso (o obesità), alimentazione e fumo.

Essendo l’artrite un processo infiammatorio, è utile sapere che gli acidi grassi omega-3 sono essenziali per i soggetti affetti.

Salmone, alici, sgombro e aringa sono ricchi di omega-3, ma non da meno sono anche noci, legumi e cereali, soprattutto avena, orzo e farro.

Particolarmente consigliata è l’ananas per la presenza di bromelina, un enzima noto per la sua azione anti-infiammatoria.

E poi… lo sapevi che gli allenamenti StoreFit sono indicati anche in caso di artrite?

Abbiamo protocolli di allenamento che usano frequenze da 110 Hz a 150 Hz utili a combattere i dolori articolari.

Gli allenamenti “endorfinici” favoriscono la produzione di endorfine così da alleviare i dolori e rendere il problema più sopportabile.

Gli allenamenti “decottratturanti” agiscono sul rilassamento muscolare così da eliminare le tensioni dovute alle infiammazioni.

Per noi il tuo benessere viene prima di tutto.

Vieni a conoscerci e testa personalmente la validità dei nostri allenamenti con la prima prova gratuita. Ti aspettiamo!

Condividi questo articolo...

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Ti potrebbe interessare anche...

Presentazione Opportunità
StoreFit Franchising

Vieni all’evento e scopri come aprire un tuo Centro StoreFit